19 Aprile 2024

Video Triangolo

News Live

Siracusa | Pronto soccorso: con i sindacati si discute di carenze e soluzioni

Views: 154 min read
Views: 16

Un tavolo tecnico, convocato dal commissario straordinario dell’Asp di Siracusa Alessandro Caltagirone per accogliere la proposta del sindacato Anaao Assomed e Cimo affrontando le maggiori criticità segnalate nel Pronto soccorso dell’ospedale Umberto I di Siracusa sia sotto il profilo strutturale che di dotazione di personale medico, infermieristico e ausiliario si è svolto ieri.

L’incontro è stato stato allargato a tutte le organizzazioni sindacali della dirigenza Area Sanità “al fine di potere rendere tutti i sindacati partecipi – ha detto il manager– ed avere un quadro quanto più generale possibile, ascoltando i vari suggerimenti che terremo in considerazione nel prosieguo delle azioni che stiamo mettendo in atto per rendere i Pronto soccorso degli ospedali di questa provincia, non solo quello di Siracusa, in un’ottica di benessere organizzativo, più efficienti ed adeguati ai bisogni della collettività”.

Assieme al commissario straordinario erano presenti per l’Azienda il direttore sanitario Salvatore Madonia, il direttore del Dipartimento per l’Emergenza Marco Contarini, il direttore della Direzione Medica dell’ospedale di Siracusa Paolo Bordonaro, il direttore Uoc Gru Lavinia Lo Curzio, il direttore Uoc Sifa Santo Pettignano, per l’Uoc tecnico Massimiliano Mangano, il direttore della Uoc Mcau dell’ospedale di Siracusa Aulo Di Grande, il referente per le relazioni sindacali aziendali Giuseppe Marino, il dirigente delle professioni infermieristiche Maurizio Rendo ed il bed manager Vito Fazzino.

Il dirigente medico Luciano Puglisi, in rappresentanza di Anaao Assomed insieme con Carlo Candiano della Cimo, si è detto soddisfatto per la celerità della convocazione e per l’immediato impegno che il commissario straordinario dell’Asp ha messo in atto per il Pronto soccorso di Siracusa sin dal primo giorno di insediamento ed ha illustrato le problematiche su cui porre maggiore attenzione, dalla dotazione organica del personale, alle condizioni dei locali, alla permanenza di pazienti in Pronto soccorso in attesa di posti letto nei reparti, alle attività di consulenza.

I rappresentanti della Uil Fpl Eugenio Cosetta e della Fials Sandro Idonea hanno sottolineato l’importanza di allargare il tavolo a tutti i Pronto soccorso della provincia di Siracusa.

Su questo aspetto Alessandro Caltagirone ha assicurato che le questioni inerenti gli altri Pronto soccorso dell’Azienda saranno trattate nel merito in una prossima riunione alla presenza dei rispettivi dirigenti.

Il direttore Mcau di Siracusa Aulo Di Grande ha evidenziato l’importante passo avanti fatto grazie alla recente assunzione di nuovo personale medico e all’adeguamento degli spazi grazie al prossimo trasferimento nei nuovi locali dell’intero reparto.

Caltagirone ha quindi relazionato su quanto fatto finora, dall’assegnazione al Pronto soccorso dell’ospedale aretuseo usa di 13 nuove unità di personale medico che rappresentano il 50 per cento dei reclutamenti fatti allo stesso scopo negli ospedali della provincia, che sommate ai 6 in dotazione oltre al direttore, possa garantire almeno due medici per turno, all’organico infermieristico in cui, dai dati forniti dalla Unità operativa Risorse umane, i presenti risultano 42 in linea con l’attuale pianta organica.

Su quest’ultimo aspetto il commissario straordinario ha assicurato comunque che sarà cura della direzione strategica prevedere nella prossima pianta organica l’incremento di personale infermieristico e di operatori socio-sanitari secondo le esigenze maturate.

Per il personale ausiliario è volontà del commissario straordinario proporre alla ditta esterna un servizio di “Rete unica” all’interno dei singoli presidi ospedalieri che renda immediatamente disponibile personale mediante chiamata e non solo per assegnazione alle singole Unità operative al fine di rendere più celeri le attività che necessitano, tra l’altro, del trasferimento dei pazienti per le consulenze.

In ordine a problematiche informatiche sollevate dal sindacato, il direttore del Sifa Santo Pettignano ha evidenziato che in accordo con la direzione strategica ha già iniziato una analisi relativa alle problematiche di natura tecnica informatica relativamente al Ps di Siracusa che possono essere migliorate con le somme del Pnrr disponibili a tal proposito.

Sotto il profilo logistico e strutturale, il commissario Caltagirone ha ricordato che già in questo mese di aprile si procederà al trasferimento dei posti di Terapia Intensiva nella nuova palazzina con il trasferimento del Pronto soccorso nella nuova sede, ove saranno presenti spazi ampi ed adeguati mentre partiranno i lavori di ristrutturazione alle altre aree che consentiranno l’espansione del Pronto soccorso su tutto il primo piano e il rientro a Siracusa di Oncologia.

Ha quindi annunciato nuove direttive valide per tutti i Pronto soccorso che consentano di ridurre il sovraffollamento e la permanenza di pazienti oltre le 24-48 ore in osservazione breve, tempi stabiliti per le diverse consulenze, l’attivazione di ulteriori posti letto in Area Medica all’ospedale di Siracusa oltre i 14 posti già resi liberi nelle scorse settimane, la creazione di un’Area di pre-dimissioni al pronto soccorso dove trasferire entro le 9 del mattino i pazienti in attesa dei parenti pronti per tornare a casa. “Più rendiamo leggero il Pronto soccorso – ha detto il manager – più il Pronto soccorso lavorerà bene per il benessere sia dei pazienti che degli operatori”.

The post Siracusa | Pronto soccorso: con i sindacati si discute di carenze e soluzioni first appeared on Webmarte.tv – Notizie e informazioni in Sicilia.