Video Triangolo

News Live

Vermocane: la minaccia cresce con il caldo, ma la situazione sul litorale ionico è sotto controllo

2 min read

Caldo anomalo scatena la proliferazione dei vermocane nei mari di Sicilia: i biologi dell’OGS studiano la specie e lanciano una campagna di informazione.

I vermocane, noti anche come vermi di fuoco, stanno creando seri problemi alle riserve marine e ai pescatori siciliani.Questi voraci predatori, capaci di rigenerarsi e armati di aculei urticanti, si sono moltiplicati a dismisura a causa delle temperature elevate degli ultimi anni.

“In passato la loro popolazione era sotto controllo, ma con il caldo anomalo degli ultimi anni sono esplosi” spiega Michela D’Alessandro dell’Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale (OGS), che sta studiando la specie a Panarea e Milazzo.

I vermocane, che raggiungono anche un metro di lunghezza, rappresentano una minaccia per gli ecosistemi marini, in particolare per i coralli, e per i pescatori che si ritrovano le reti saccheggiate.

L’OGS, in collaborazione con diverse università e enti di ricerca, ha avviato un progetto per monitorare la situazione e sensibilizzare la popolazione sui rischi derivanti dal contatto con questi animali. Le loro setole urticanti, infatti, possono provocare dolorosi bruciori e pruriti.

“Siamo ancora lontani da un rimedio contro le punture” spiega Roberto Simonini dell’Università di Modena e Reggio Emilia, che studia le tossine dei vermocane. “Se la puntura avviene su zone delicate, il dolore può essere molto forte e persistente”.

Al momento, la situazione sul litorale ionico è sotto controllo, ma gli esperti invitano alla prudenza e a segnalare eventuali avvistamenti.

Cosa fare in caso di puntura da vermocane:

  • Evitare il contatto diretto con l’animale.
  • Sciacquare la zona colpita con acqua di mare.
  • Applicare una pomata lenitiva a base di cortisone.
  • In caso di dolore intenso o sintomi persistenti, consultare un medico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *